Case Study: fatturare oltre 9K attraverso la generazione contatti di Facebook

In molti pensano che Facebook sia un passatempo, una piattaforma esclusivamente di gioco e di cazzeggio dove passare le ore a scorrere la bacheca. Farsi i fatti degli altri e spulciare le attività di questo o di quell’altro.

Ma non è così, o meglio, non è solo quello. 🙂

Nel momento in cui stai utilizzando i Social Network per fare business, l’approccio cambia. Devi fare un salto di qualità e passare dall’altra parte, sei quello che l’intrattenimento deve crearlo!

Questo vale a grandi livelli, ma lasciami dire che vale ancora di più nel territorio Local.

Se per diventare un “Influencer” ad ampio raggio – magari a livello nazionale – ci vuole tempo e tantissimi soldi, a livello local e nel territorio di prossimità della tua azienda, ci vogliono molto meno tempo e molti meno soldi. Garantito!

Facebook ha cominciato la sua attività con lo scopo di connettere studenti universitari ed altri giovani, negli anni è diventato un must per le aziende ed organizzazioni di qualunque natura.

Per la tua azienda, non essere nei Social vuol dire non esistere.

Facebook ti offre l’opportunità di associare un volto, un nome ed una personalità al tuo brand.

Se da un lato la tua pagina Facebook può rappresentare la tua azienda, dall’altro ti permette di mostrare il lato umano del business attraverso conversazioni faccia a faccia ed interazioni non prettamente commerciali.

Le connessioni ed una comunicazione autentica sono parte integrante dei social media.

Anche se è possibile automatizzare una parte delle attività, ci si può tranquillamente inserire in una quantità di comunicazioni che servono a creare relazioni più ricche e “umane” che vanno oltre il servizio diretto al cliente.

Ma veniamo al dunque.

Facebook non è gratis

Facebook non è solo pagine e profili, gruppi e community, non è solo organico. Esiste un lato nascosto: l’advertising.

Oggi, l’algoritmo di Facebook ha reso sempre più complesso emergere e farsi notare nelle bacheche delle persone che seguono la tua pagina e le tua attività.

Nella media, un post pubblicato sulla tua pagina raggiunge circa il 6% delle persone che hanno messo “Mi Piace” e ti seguono. Ci saranno casi in cui, vuoi perché hai taggato qualcuno aumentando l’esponenzialmente la visibilità, vuoi perché hai trattato un argomento hot, la tua reach (la copertura) potrà raggiungere e superare il 10-15%.

Difficilmente ho visto un post superare il 20%, anche se, più l’argomento è caldo, più è Local, maggiore è la copertura potenziale.

visibilità video

Mi spiego meglio, se la tua pagina ha 1.000 follower, in media solo 70 100 persone vedranno scorrere il tuo post nella propria bacheca. Molto probabilmente, solo i fan più incalliti e quelli più in target saranno portati ad interagire con un mi piace oppure un commento.

Come puoi vedere dalla foto in alto, Socialbakers stima che il Video sia lo strumento con una portata organica più ampia. Consiglio: comincia ad utilizzare massicciamente il video! 🙂

Questo fa sorgere un problema: come faccio a raggiungere più persone e creare engagement?

La risposta è che devi mettere in conto di investire dei soldi attraverso la piattaforma di Facebook. Il vero business, per loro, è vendere pubblicità!

Vuoi raggiungere più persone? Paga.

Nel corso degli ultimi anni, in tanti hanno capito che questa è l’unica strada, la conseguenza è che i costi stanno aumentando. Semplice legge di mercato: maggiore la richiesta maggiore è il costo associato.

Ma non tutto è perduto, programmando sapientemente le campagne ed ottimizzandole a dovere, si può ancora ottenere un grande ritorno sull’investimento.

Raccogliere contatti su Facebook

Voglio raccontarti un caso pratico che ho seguito personalmente.

Anche se ora mi dedico esclusivamente alla consulenza in materia Digital per agenzie e società immobiliari, sono anche io un agente immobiliare. Qualche casa in 13 anni di attività posso vantarmi di averla venduta!

Tra parentesi, se ti facesse piacere cominciare a vedere il Digital come un forte alleato della tua attività,  questo è un buon momento per lavorare con me nella trasformazione del tuo presente e costruire un business a prova di futuro.

Clicca qui per metterti in contatto.

Ma torniamo al caso studio, te lo riassumo in tre punti che poi andiamo ad approfondire uno ad uno:

  • ho impostato una strategia e creato la struttura;
  • ho creato la campagna di generazione contatti su Facebook;
  • ho gestito in modo ordinario la fase di acquisizione, messa sul mercato, trattativa ed incasso della provvigione;

Si tratta di un processo, delle attività, che puoi mettere in pratica. Bisogna solo sedersi a ragionare un attimo e capire che direzione prendere.

Strategia alla base e struttura del funnel

Sono partito dal ragionare sul posizionamento e sull’elemento differenziante. L’agenzia immobiliare si trova in Sardegna, nel sud dell’isola.

Cosa potevo fare per emergere dal mucchio? Ci sono diverse centinaia di agenzie competitor, che, generalmente, fanno la stessa cosa.

In linea generale, tutti nella propria attività mettono a disposizione professionalità, valore, attenzione, precisione, ordine. Ma queste caratteristiche non bastano a farti saltare fuori dal mucchio.

Avere spiccate capacità di gestione del cliente e dell’attività che svolgi, è fondamentale ma, diventa importante solo e se, con il cliente, alla fine ci arrivi a parlare! Come metti in mostra le tue skills se non hai modo di convertire?

E allora, cosa ho fatto? Come dicono gli inglesi, ho pensato out of the box, fuori dagli schemi.

La Sardegna è un luogo incantato, dai mille volti e ben nota per le sue zone costiere.

Un luogo molto appetibile per una platea di turisti e, conseguentemente, di investitori immobiliari che acquistano ville e villette per metterle a reddito e creare business che prosperano grazie agli affitti brevi.

In Sardegna è possibile generare reddito da aprile ad ottobre, soprattutto con gli stranieri.

Ma c’è anche un altro tema, negli ultimi anni è aumentata di molto la fetta di investitori stranieri che decidono di entrare sul mercato italiano. La maggior parte si riversa sulla Toscana, l’Umbria, ma anche la Sardegna gode di buon mercato.

Cliccando qui puoi vedere un report preparato da Gate Away, un portale immobiliare dedicato alla vendita all’estero.

Allora il colpo di genio! 🙂

Avendo lavorato all’estero, conoscevo Rightmove, un portale immobiliare inglese che, all’interno di una sezione dedicata, pubblicizza immobili sparsi per il mondo.

Mi sono mosso per attivare relazioni commerciali con Rightmove e tanti altri portali sparsi per il mondo, tra cui Gate Away, Immobilien Scout24, etc.

Nel frattempo, ho creato una serie di funnel e di automatismi per la gestione dei percorsi degli utenti una volta generati i contatti di potenziali interessati.

L’idea alla base è stata questa: mi posiziono come l’esperto per la vendita degli immobili all’estero.

Parlo inglese, ho lavorato direttamente in UK, ho creato un solido network di contatti e di piattaforme per la visibilità e la promozione degli immobili che avrei acquisito.

A questo link puoi vedere un video su YouTube di come abbia effettivamente lanciato questa iniziativa: era Agosto 2018. Come puoi intuire, eravamo nel pieno dell’estate ed erano tutti in vacanza!

Anche io ero ufficialmente in vacanza, ma questo non mi ha impedito di fare business. Uno dei vantaggi del digitale è proprio questo, si gira 24 ore su 24 a prescindere dal giorno e dal periodo specifico.

Perché un proprietario di casa non avrebbe dovuto darmi una possibilità?

Qui ci portiamo al punto successivo.

La generazione contatti attraverso Facebook

L’obiettivo l’abbiamo detto, il posizionamento l’abbiamo chiarito, la strategia e gli obiettivi pure.

Cosa c’era da fare? Ho preparato tutto il funnel, le grafiche necessarie, le pagine di vendita, etc. Ero pronto a far partire le campagne di advertising.

Su Facebook, puoi generare diverse tipologie di campagne, sono suddivise per obiettivi: dall’interazione alla generazione di traffico, dalla notorietà del brand alla generazione di contatti.

Non sto qui a dilungarmi sulla cosa, se ti fa piacere approfondire e darmi la possibilità di rendere Digital la tua azienda applicando strategie vincenti come questa entriamo in contatto.

Il mio obiettivo era generare contatti, ho fatto dei test per capire se mi convenisse di più portare le persone ad una pagina esterna oppure raccogliere i contatti direttamente all’interno di Facebook.

Ho optato per questa seconda ipotesi per una serie di motivi: velocità, immediatezza, meno qualità dei contatti, ma, di conseguenza molti più prospects.

Non ultimo, il costo per contatto era infinitamente più basso. Parliamo di circa 5 euro per contatto attraverso la generazione contatti interna di Facebook, circa 40 euro per contatto attraverso la generazione esterna.

Il testo più performante recitava più o meno così:

Vendi Casa agli Stranieri.

La tua casa è situata in una zona turistica e vicino al mare? Abbiamo i canali e gli strumenti giusti per attirare acquirenti nazionali ed internazionali.

Entriamo in contatto.

Qui sotto alcuni dei post che ho utilizzato per la pagina dell’agenzia nello stesso periodo di tempo in cui andava avanti la sponsorizzata. In tanti, non si fermavano al modulo di contatto ed andavano a visitare il sito web oppure la pagina Facebook.

Era importante rassicurare che si trovassero nel posto giusto.

Andando al sodo, tra le tante ricevute, è arrivata una lead di una persona che aveva necessità di vendere, si trattava di un immobile situato in una nota zona turistica della costa orientale.

Una villa con giardino su quattro lati, piscina, cinque minuti a piedi dal mare! Boom, bingo… Il target perfetto, esattamente quello che stavo cercando!

Arriviamo alla fase conclusiva.

L’Acquisizione e la vendita della casa

In questa fase sarò veloce, dopotutto mi aspetto che sappia svolgere egregiamente la tua attività e non abbia bisogno di qualcuno che ti insegni come fare l’agente immobiliare!

Ho incontrato il cliente – era nel bel mezzo di agosto – ed instaurato il rapporto, ho periziato l’immobile e definito gli accordi commerciali di immissione sul mercato.

Firmato incarico, fatto le foto, il video, pubblicato sui portali immobiliari.

Non lo nego, ci è voluto un po’ per arrivare alla conclusione, sai perché? Come nel più ordinario dei casi io ho fatto una valutazione ed il proprietario non era d’accordo!

Siamo partiti a circa 40.000 euro in più, ci sono voluti due ribassi ma alla fine l’acquirente è arrivato!

Ma ora ti faccio ridere… 🙂

Sai da dove è arrivato l’acquirente? Dalla Sardegna!

Nonostante abbia pubblicizzato l’immobile su tantissimi portali esteri ed abbia ricevuto tante richieste di acquirenti interessati, alla fine se l’è aggiudicata un italiano che è arrivato da un portale nazionale!

Ho speso circa 5 euro per generare quel contatto attraverso Facebook, vuoi metterlo con un fatturato di oltre 9K di provvigioni?

Insomma, tutto questo per dire che ho imparato diverse cose.

Se non avessi trovato una leva motivazionale e decisionale come la vendita della casa all’estero, non sarei mai arrivato a quel contatto.

Nella mente di questa, ma anche delle altre persone con cui sono entrato in contatto mediante questa iniziativa, c’era il discorso che, il mercato nazionale, non avrebbe risposto se non con delle offerte d’acquisto a ribasso.

Il sentire comune era che non ci fossero soldi per permettersi una seconda casa, puntando all’estero si sarebbe potuto guadagnare di più.

Morale della favola, ho acquisito un cliente che aveva necessità di vendere e che, probabilmente, da lì a poche ore avrebbe dato l’incarico ad un agente immobiliare del posto – io mi trovavo a 40km di distanza come core business – oppure, peggio ancora, avrebbe messo la casa su Subito.it o simili come venditore privato.

L’insegnamento è che bisogna ragionare fuori dall’ordinario, bisogna pensare a cosa smuove le persone, a come possiamo risolvere un loro problema.

Questo è uno dei principali punti da tenere a mente per un’azienda che abbraccia il modello Digitale. Ascolta il tuo cliente, esistente e potenziale, pensa alle sue esigenze ed a come puoi aiutarlo.

Che ne pensi? Mi farebbe piacere sentire la tua opinione e magari entrare in contatto con la tua azienda per costruire un business a prova di futuro.

Affianco le agenzie immobiliari e le società di medie e grandi dimensioni nella fase di passaggio al Digitale, offrendo consulenza di marketing, consulenza strategica e di business, consulenza tecnologica.

 

Stai utilizzando Facebook al meglio delle sue potenzialità?

Le probabilità che ti stia perdendo qualcosa sono molto alte: fino al 2011 – anno in cui mi sono iscritto al social – reputavo questa piattaforma un passatempo per i ragazzini. Avevo il prosciutto negli occhi ed ho completamente snobbato l’opportunità che c’era per il mio business.

Ma da allora, molto è cambiato e Facebook mi permette ogni giorno di fare business.

Facebook Marketing Immobiliare è il corso introduttivo che ti aiuterà ad imparare a gestire al meglio il tuo profilo personale e le tue pagine aziendali su Facebook, sia in materia di copertura organica – le persone che raggiungiamo non a pagamento – che di campagne sponsorizzate a pagamento.

Clicca qui per saperne di più ed accedi allo sconto di 50 euro: usa il codice sconto50.

Acquista il corso a 27 euro (oltre iva) anziché 77 euro.

È arrivato il momento di prendere coscienza: l'imprenditore immobiliare moderno deve pensare ed agire Digital.

È arrivato il momento di prendere coscienza: l'imprenditore immobiliare moderno deve pensare ed agire Digital.

Dicono di me...

Raccontami della tua azienda

Fai il primo passo per aiutare la tua azienda a prosperare nel mondo del digitale.